CUB Avellino

CUB Avellino: No alla ripartenze delle fabbriche o delle attività non essenziali. Non si può giocare con la salute dei lavoratori.

La CUB di Avellino ritiene vergognoso il comportamento degli industriali e dei datori di lavoro che vorrebbero ripartire con la produzione dell’attività o delle fabbriche di produzione non essenziali o non necessarie in un momento cosi delicato per la nostra popolazione provinciale. Oggi che si  sta andando  forse verso l’inizio della fase peggiore della pandemia non è giustificabile esporre i lavoratori e le loro famigli a rischi non necessari. Riteniamo invece sia inderogabile la necessità che i lavoratori restino ancora a casa per arginare il propagarsi della malattia è per farsi che il sacrificio fatto fino ad oggi da tutti quanti noi non sia stato fatto in vanno.

Il governo deve intervenire in forma sostanziale,  garantendo la continuità del reddito ai lavoratori e assistendo tutti quelli che per svariati motivi non hanno reddito con interventi seri e non con integrazioni da far fare la fame.

Non si può speculare sulla pelle dei lavoratori, nessun profitto può giustificare la vita di una persona.

Avellino 03/04/2020

CUB AVELLINO

Rispondi