FLAICA CUB

FLAICA UNITI CUB CASERTA: GemaServices, gara del comune di S.M.C.V. lavoratori dell’appalto di pulizia.

Con l’aggiudicazione della nuova gara per poter assorbire il taglio del massimo ribasso ai lavoratori viene  dimezzato l’orario di lavoro. Silenzio assoluto del sindaco.

La pandemia, non arretra e continua a mietere vittime in tutto il territorio. A Santa Maria Capua Vetere si è messo pure la GemaService a mietere vittime tra i lavoratori dell’appalto di pulizia del Comune. Il 31 marzo la ditta che già era affidataria dell’appalto avendo vinto la nuova gara con il massimo ribasso, senza nessun motivo e/o giustificazione ha ridotto l’orario dei lavoratori del 50%. Basti pensare che la stragrande maggioranza delle maestranza precedentemente al taglio già lavorava a 2 ore al giorno, con un part time super precario.  Per far aggiudicare l’appalto alla GemaService con il massimo ribasso, saranno d’adesso in poi i lavoratori a dover pagare il prezzo più alto, dovendo fare lo stesso lavoro con stipendi decurtati che  metteranno a rischio la propria stabilità economica familiare.

Una situazione vergognosa, non tollerabile e non giustificabile, sopratutto in un momento come questo di crisi sociale in atto. I DPCM dell’emergenza sanitaria covid-19 non permettono ai lavoratori di fare azioni di lotta per contestare questa ingiustizia arbitraria. In tutto questo, fa ancora più male il silenzio dell’amministrazione comunale che non ha mosso un dito per aiutare i lavoratori. Non potendo agire diversamente la scrivente per tutelare i lavoratori ha dichiarato da subito lo stato d’agitazione, riservandosi di adire alle vie legali..

 Il comune di S.M.C.V. è sempre più terra di lavoro… precario.

Caserta 02/04/2020

FLAICA UNITI CUB CASERTA

Rispondi